• Lun. Sab: 08-12 | 14-19
  • ERBALUCE DI CALUSO DOCG Gr.12,8°

    Vino fermo di colore giallo paglierino, presenta luminosi riflessi verdolini e una limpidezza brillante
    Descrizione

    Bott.cc.750

    Varietà :Erbaluce di Caluso 100%

    Caratteristiche:

    Vino fermo di colore giallo paglierino, presenta luminosi riflessi verdolini e una limpidezza brillante.

    Il suo profumo molto fine ricorda quello dei fiori in campo, rimandando all'acacia e al biancospino. Il sapore è fresco e secco.

    Abbinamenti Gastronomici:

    Si abbina alla perfezione con antipasti e piatti a base di pesce. Ottimo come aperitivo o per accompagnare risotti e zuppe.

    Temperatura di Servizio:

    Servire a 8°-12°C.

     

    IL VINO:

    L'Erbaluce di Caluso è un vino bianco che nasce nella provincia di Torino e in alcuni comuni del territorio di Vercelli e Biella.

    Le caratteristiche del vitigno, il clima mite della zona di produzione e le colline di tipo sabbioso/argilloso conferiscono al vino colore paglierino con riflessi tendenti al verde chiaro, sentori di campo e sapore secco, fresco.

    Dall'uva Erbaluce si ricavano tre tipologie di vino.

    Oltre al bianco fermo e allo spumante, anche il prezioso Passito. Quest'ultimo è frutto dell'appassimento dei grappoli d'uva in locali arieggiati e della pigiatura delle uve non prima del mese di marzo successivo alla vendemmia. L'invecchiamento minimo per il Caluso Passito è di almeno quattro anni.

     

    LA STORIA:

    L'Erbaluce di Caluso ha origini antiche: Già  nel diciassettesimo Giovanni Battista Croce, il gioielliere di Carlo Emanuele di Savoia, ne elogiava la peculiarità.

    Questo vino ha percorso secoli di storia ed è sempre rimasto il riferimento enologico del territorio e di Torino, prima capitale d'Italia.

    Nel 1967 l'Erbaluce di Caluso diventa doc (denominazione d'origine controllata) e nel 2010 docg (denominazione di origine controllata e garantita).

    Negli ultimi tempi i produttori di Erbaluce di Caluso hanno affinato le tecniche e migliorato ulteriormente il livello qualitativo del prodotto, raggiungendo standard molto elevati.

     

    LA LEGGENDA:

    Narra la leggenda che nei boschi del Canavese la regina delle ninfe, Alba, fosse innamorata del Dio Sole e da lui ricambiata.

    Complice la Luna, i due si poterono incontrare e dalla loro unica unione, durante un'eclissi, nacque Albaluce, splendida creatura a cui gli abitanti donavano i prodotti della terra.

    Un giorno, però, gli stessi abitanti furono travolti e uccisi dalle acque di un canale al quale stavano lavorando.

    Albaluce pianse e le sue lacrime, cadute a terra, fecero crescere viti ricche di tralci e grappoli di uva succosa: l'Erbaluce

    © Vini Bertot Domenico e Figli - P.IVA: IT 04801080013 - Design by Kronos snc
    Free Joomla! templates by Engine Templates